È un metallo nobile, pesante, duttile, malleabile di colore giallo con simbolo Au (dal latino Aurum). Si trova allo stato nativo sotto forma di pepite, grani e pagliuzze nelle rocce e nei depositi alluvionali. L’oro puro è molto malleabile per poter essere lavorato normalmente, pertanto viene indurito legandolo ad altri metalli (in genere rame e argento). Quando è in lega con altri metalli, la sua purezza è misurata in carati o millesimi, con una scala che fissa a 24 carati o 999,9999 millesimi l’oro puro. L’oro utilizzato in gioielleria nei paesi europei è nella maggiore quantità prodotto con una purezza massima di 18k o 750 millesimi. L’oro è noto e molto apprezzato fin dalla preistoria. Molto probabilmente è stato il primo metallo mai usato dalla specie umana (anche prima del rame), per la manifattura di ornamenti, gioielli e rituali. Tra gli altri maggiori produttori figurano gli Stati Uniti (principalmente in South Dakota e Nevada) l’Australia (principalmente nello stato dell’Australia Occidentale), nonché il Perù e la Russia.
oro 1